Elezioni Amministrative 2011: Codacons chiede sconto viaggi

Per domenica prossima, 15 maggio 2011, dalle ore 8 alle ore 22, e lunedì 16 dalle 7 alle 15, scatta l’appuntamento con le Elezioni Amministrative 2011, e per l’occasione Trenitalia già da parecchi giorni a questa parte ha annunciato, come al solito, la possibilità di ottenere sconti fino al 60% per chi viaggerà in treno con destinazione la località dove andare a votare.

Anche Alitalia, la compagnia aerea di bandiera, ha messo a punto gli sconti che, nello specifico, prevedono uno sconto sul biglietto aereo di andata e ritorno fino al 40% e comunque con un massimale di sconto che non può superare i 40 euro. E se il votante prende l’aereo di una compagnia aerea straniera, cosa succede? Ebbene, la domanda è d’obbligo visto che, in accordo con quanto riportato dal Codacons, chi per qualsiasi ragione non prende un volo Alitalia, ma sale su un velivolo di una compagnia aerea straniera, si ritroverà a pagare il prezzo pieno in quanto non è prevista alcuna agevolazione di natura tariffaria.

Di conseguenza, secondo l’Associazione sarebbe bene che l’Enac, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, imponesse anche alle compagnie aeree straniere l’agevolazione tariffaria destinata ai cittadini che domenica 15  e lunedì 16 maggio prossimi si recheranno alle urne ad esprimere la propria preferenza. In questo modo per il Codacons si può andare a sanare una disparità che può risultare sconveniente per i passeggeri; dovrà poi essere il Governo, secondo l’Associazione, a ristorare le compagnie aeree straniere in ragione dei maggiori costi che avranno sostenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *