Un protagonista ispirato a Robert Smith dei Cure per il nuovo film di Paolo Sorrentino

Il nuovo film di Paolo Sorrentino, This Must Be The Place, presentato in concorso all’ultimo Festival di Cannes, ha un protagonista ispirato a Robert Smith, leader della band inglese The Cure. E’ stato lo stesso regista, autore di opere come Il Divo e Le conseguenze dell’amore, a rivelarlo in un’intervista, dicendo che l’ispirazione per il personaggio gli è venuta dopo aver visto un concerto dei Cure alcuni anni fa. A colpirlo in particolare è stato il fatto che Smith ancora oggi sfoggia lo stesso makeup, la stessa pettinatura e gli stessi vestiti che portava negli anni ’80, quando i Cure vissero il loro momento di maggior successo.

Il look del musicista inglese gli è sembrato particolarmente adatto per il protagonista del film: una ricca rockstar cinquantenne, ormai ritiratasi dalle scene, che intraprende un viaggio per gli Stati Uniti alla ricerca dell’uomo che ordinò l’esecuzione di suo padre, in un campo di concentramento, durante la seconda guerra mondiale.

Sean Penn interpreta il ruolo del protagonista Cheyenne, mentre la colonna sonora è stata curata dall’ex leader dei Talking Heads, David Byrne, e da Will Oldham, l’artista più noto nella scena musicale come Bonnie “Prince” Billy. Byrne, la cui canzone This Must Be The Place (Naive Melody) dà il titolo alla pellicola, ha anche una parte nel film.

La prima al festival di Cannes è stata accolta da dieci minuti di applausi, ma per vedere il film in Italia dovremo aspettare fino al 14 Ottobre. Qui sotto potete trovare il trailer originale, con sottotitoli in italiano.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=jzfPkV4LObQ[/youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *