La scelta della teiera

Come scegliere la teiera giusta per preparare un buon tè? Esiste l’imbarazzo della scelta in commercio, sia per provenienza che per materiale, e questo potrebbe disorientare.

Prima di tutto si dice che ogni tè dovrebbe avere la sua teiera: ciò perchè la teiera assorbe gli aromi del tè, memorizzandoli. Tuttavia esistono materiali che lo fanno meno e quindi possono entrare in contatto con diversi tipi di tè.

Ma andiamo per ordine. In commercio è possibile trovare teiere in vetro, in porcellana, in ceramica, in terracotta, in ghisa, in metallo o argento. La scelta della teiera potrebbe dipendere da questo primo fattore e cioè dal materiale di cui è fatta. Si potrebbe poi pensare alla loro provenienza e al modo in cui si prepara quel tipo di tè che si è acquistato. Oltre al classico metodo all’occidentale esistono, infatti, diversi metodi che richiamano culture e caratteristiche specifiche di alcuni tè.

Il vetro

è un buon modo per vedere l’aspetto del tè, le trasformazioni e la variazione del colore durante l’infusione. Purtroppo il vetro perde calore facilmente. Tuttavia la teiera di vetro è molto bella se si utilizzano tè dal colore particolare o dall’aspetto scenografico. In genere vengono vendute teiere in vetro resistente al calore.

La porcellana

di fine bone china o dal colore più giallognolo, la capacità di mantenere il calore dipende dallo spessore del materiale. Non trattiene gli aromi anche se costruisce, con il tempo, una sorta di patina di tannini, chiamata “camicia” che isola meglio il tè tendendo tuttavia un minimo a “memorizzare” i profumi. Con il tempo queste teiere tendono a macchiarsi.

La ceramica

una teiera in ceramica è consigliata per i tè quotidiani, essendo un materiale comune e resistente con caratteristiche analoghe a quelle in porcellana ma con una minore delicatezza.

La terracotta

la qualità migliore è la yixing, fatta di tre materiali diversi, è meno porosa della classica terracotta. Questo materiale memorizza moltissimo gli aromi, tanto che in genere si utilizza una teiera per  un solo tipo di tè: la “camicia”, infatti, diventa parte integrante della teiera. Mantiene bene il calore.

La ghisa

è un materiale molto pesante ed è fondamentale preriscaldare la teiera fatta di ghisa prima di utilizzarla. è inoltre molto importante che al suo interno presenti le pareti lisce.

L’argento o metallo

le teiere di questo materiale sono molto belle da vedere, ma in realtà rilasciano subito il calore e con il tempo rischiano anche di diventare tossiche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *