Trucchi e consigli per cucinare senza grassi

I grassi sono un nutrimento indispensabile per la salute dell’organismo perché costituiscono  un’importante fonte di energia. La loro funzione in cucina è non solo quella di facilitare la cottura dei cibi evitando che si attacchino a padelle o teglie ma soprattutto quella di renderli più gustosi in quanto ne esaltano i profumi e i sapori.

I grassi possono essere di origine animale come il burro o lo strutto, le uova e la panna oppure di origine vegetale come tutta una serie di oli derivanti da frutta come l’avocado e l’oliva o da semi di piante come ad esempio il girasole. Essi però hanno anche un piccolo inconveniente e cioè quello di essere molto calorici; per mantenersi quindi in salute, occorre fare molta attenzione sia alla quantità sia al tipo di grassi che vengono introdotti nella dieta.

E’ risaputo che con un consumo eccessivo di grassi in genere e di grassi saturi in particolare è più facile sviluppare particolari patologie come l’obesità o le malattie cardiache.

Ma si può tranquillamente ricorrere ad alcuni particolari accorgimenti o cotture che consentono di cucinare senza grassi: il risultato sarà quello di ottenere ricette molto gustose ma allo stesso tempo rigorosamente “light”!

Utili metodi di cottura sono ad esempio la griglia, il cartoccio (che consiste nell’avvolgere l’alimento – salato e aromatizzato – in carta da forno o di alluminio per poi cuocerlo in forno) o la cottura a vapore.

Prezioso accorgimento è invece quello di sostituire olio e burro con altri ingredienti per cucinare o semplicemente per condire. Il vino ad esempio è un ottimo sostituto per cucinare sia carne che pesce: ne basta pochissimo da sfumare a fiamma alta, per far sì che l’alcool evapori in fretta lasciando però una sottile crosta che apporta un gradevole sapore all’alimento. Il brodo o l’acqua servono a rosolare, anziché soffriggere, le verdure. La salsa di soia è perfetta per condire insalate e verdure cotte ma è ottima anche su carni bianche o pesce. Lo yogurt magro è invece utile per preparare delle squisite salse che servono poi a condire insalate, carni e verdure al posto dell’olio: basta diluirlo con pochissima acqua e aromatizzarlo con spezie come senape, aceto balsamico, erba cipollina, curry o altro a piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *