Vettel teme Ferrari e McLaren

Nonostante la Red Bull abbia viaggiato su tempi decisamente positivi durante le due sessioni di prove libere, Sebastian Vettel teme notevolmente sia la McLaren che la Ferrari. A dire il vero, visti gli esiti della seconda sessione di prove libere, sembra che il pilota da tenere sotto tiro è Lewis Hamilton, il più veloce delle prove libere.

Vettel, infatti, pur avendo disputato una buona prima sessione, nel pomeriggio ha realizzato un tempo inferiore a quello di Lewis Hamilton di ben mezzo secondo. Chiaramente nelle prove libere c’è anche l’incognita del carburante, ma comunque il distacco è piuttosto elevato. Per questo motivo il pilota tedesco ha detto chiaramente che “McLaren e Ferrari sono molto veloci” e quindi pensa di dover aumentare il proprio ritmo per poter assicurare la vittoria alla Red Bull.

Comunque, il vero problema secondo Vettel è dovuto alla mescola morbida portata dalla Pirelli che costringerà i piloti ad adottare uno stile di guida prudente per evitare che le gomme si deteriorino in fretta.

Intanto parla anche Webber, il suo compagno di squadra, riguardo all’ incidente di cui si è reso vittima nella sessione mattutina quando il pilota ha perso il controllo della monoposto ed è andato a sbattere contro le barriere: “È stato un mio errore, sono andato troppo sul cordolo. Sono finito sull’erba sintetica ed ho colpito la barriera, ma per fortuna si è danneggiato solo l’alettone anteriore”.

Sarà ora da vedere gli esiti delle qualifiche che si preannunciano molto serrate!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *