Gli Underworld headliner del Movement Festival di Torino

Saranno gli Underworld a concludere il Movement festival, che quest’anno si terrà al Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, dal 20 al 31 ottobre. Il duo inglese, che ha pubblicato l’anno scorso il suo ottavo album Barking, sarà in Italia il 31 ottobre per un’unica data al Palaolimpico Isozaki. Oltre al loro cavallo di battaglia “Born Slippy”, famoso per essere stato inserito nella colonna sonora del film di Danny Boyle Trainspotting, gli Underworld ripercorreranno dal vivo tutte le hit di una carriera ormai lunga, che è nata negli anni ‘80 e si è concretizzata in album-capolavoro come Second Toughest in the Infants (1996) e Beaucoup Fish (1999).

Oltre al duo inglese, il festival torinese propone un cartellone ricchissimo, che darà spazio a molte espressioni artistiche differenti. Dopo la prima settimana, dedicata a dj set, mostre d’arte e workshop artistici e tecnici per musicisti, il programma musicale entrerà nel vivo a partire dal 27 ottobre, con i concerti di due astri nascenti dell’elettronica mondiale: l’irlandese Space Dimension Controller e l’enfant prodige di Detroit Kyle Hall.

Venerdì 28 invece piano, batteria e contaminazione elettroniche saranno protagonisti nel concerto degli Aufgang, progetto nato dall’incontro dei pianisti Rami Khalifè e Francesco Tristano con il batterista Avmeric Westrich. Sabato 29 tutti a ballare al party targato Circoloco, con un poker di dj internazionali: la Detroit Techno di Stacey Pullen, le sperimentazioni acide del francese Dj W!ld e i talenti italiani Tania Vulcano e Davide Squillace. Il 30 ottobre invece è di scena la storia della musica house con il dj set di Lil’ Louis, produttore storico di Chicago, che accompagnerà il Superga Day, l’happening dedicato ad uno dei brand più famosi d’Italia

Gran finale il 31 con la non-stop di musica elettronica che si terrà nelle quattro sale del Palaolimpico Isozaki: oltre agli Underworld si potrà assistere alle esibizioni di Carl Craig con il suo progetto 69, Green Velvet, Laurent Garnier con il live set L.B.S., il fenomeno del momento Visionquest (Seth Troxler, Lee Curtiss, Shaun Reeves e Ryan Crosson), Derrick May, Damian Lazarus, John Digweed, Steffi, Cassy, Art Department, Shinedoe, Guy Gerber, Mirko Loco e Tama Sumo.

Qui sotto potete vedere il video di Born Slippy.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=XiMrrleH_hI[/youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *