Corso di cha no yu a Roma

Questo articolo è rivolto a chi ha sempre desiderato avvicinarsi alla cultura giapponese, indossare il kimono, seguire i gesti di questo mondo antichissimo, ma non ha mai potuto realizzare questo sogno per ovvi motivi.

Se abitate a Roma, o nei pressi della capitale, non potete allora perdervi il corso di cha no yu, la Cerimonia del tè giapponese, tenuto dalla maestra giapponese Sōbi Chiaraluce della scuola Urasenke presso il ristorante (e non solo) giapponese Doozo (via Palermo, 51-53).

Con queste parole viene fatto l’invito a chiunque fosse incuriosito dall’esperienza: “Il vero fine della cerimonia del tè è quello di purificare i sei sensi: la vista, con la contemplazione del vaso di fiori e il dipinto del paesaggio; l’odorato, con il profumo dell’incenso; l’udito, con il mormorio dell’acqua che bolle; il gusto, con il sapore del tè; il tatto, con la posizione corretta del corpo. Quando i cinque sensi sono purificati in questo modo, anche il cuore diventa puro.” (Hagakure)

Il corso si compone di otto lezioni della durata di due ore ciascuna.
Durante il corso gli allievi impareranno a conoscere gli strumenti e le tecniche per preparare e gustare il tè, la gestualità della cerimonia, ma soprattutto la disposizione interiore e i significati di questa antica tradizione giapponese.
Gli strumenti e il vasellame saranno forniti dall’insegnante e da Doozo.

Per maggiori informazioni rivolgersi a Angela Verdini o Stella Gallas

Tel. 06-4815655, info@doozo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *