Liam Gallagher degli Oasis produttore di un film sull'etichetta dei Beatles

Inarrestabile Liam Gallagher: dopo essere rientrato alla grande sulla scena musicale con la sua nuova band Beady Eye, l’ex cantante degli Oasis ha ora intenzione di lanciarsi anche nel mondo del cinema.

Secondo quanto riportato dal sito The Playlist, Liam avrebbe intenzione di produrre un film sulla Apple Records, l’etichetta fondata dai Beatles verso la fine degli anni ’60 e fallita nel giro di pochi anni. A dirigere la pellicola un regista d’eccezione, l’inglese Michael Winterbottom, già autore del film dedicato all’etichetta inglese Factory Records, 24 Hour Party People.

Ma attenzione, i fondatori della Apple non saranno tra i protagonisti: “I Beatles non saranno nel film” – ha dichiarato il cantante – “non ci saranno audizioni per i ruoli di John, Paul, George o Ringo. Si parlerà solo dei personaggi dietro le quinte”.

La pellicola, che dovrebbe intitolarsi The Longest Cocktail Party, è basata su uno script di Jesse Armstrong (sceneggiatore dei film Four Lions e In the Loop), ispirato al libro The Longest Cocktail Party: An Insider’s Diary of the Beatles, Their Million Dollar Apple Empire and Its Wild Rise and Fall, scritto da Richard DiLello nel 1972.

Il co-produttore Andrew Eaton ha dichiarato che lavorare con Gallagher è stato “molto stimolante”, lamentandosi però dell’impazienza del cantante: “Vuole che tutto venga realizzato subito. Visto che non viene dal mondo del cinema, ci chiede sempre ‘Perché non riusciamo a realizzarlo oggi?’.

Sembra tuttavia che Liam dovrà mettersi l’anima in pace: per ora i rappresentati della Apple Records non hanno ancora dato l’ok al progetto, che al momento risulta perciò bloccato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *