La McLaren punta alla vittoria ad Abu Dhabi

Mancano due gare alla fine del mondiale di Formula 1 del 2011 ma si respira già un’ aria di completa rassegnazione in tutti i team. Infatti, entrambi i titoli piloti e costruttori sono stati assegnati e c’è poco da gareggiare: la McLaren è stabile al secondo posto nella classifica costruttori e Button ha il secondo posto in classifica costruttori (anche se non ancora vinto matematicamente).

In virtù di queste considerazioni, la McLaren intende chiarire che in entrambe le ultime gare che si disputeranno in queste stagione, ci sarà un alto livello di competizione ed entrambi i piloti della scuderia inglese hanno dichiarato di aver intenzione di vincere.

Lewis Hamilton e la sua McLaren, quest’anno hanno movimentato molto la Formula 1 con incidenti di tutti i tipi, battibecchi con i direttori di gara, la diatriba con Felipe Massa e un compagno di squadra, che senza dare troppo nell’occhio ha praticamente dimostrato alla scuderia di Martin Whitmarsh di poter essere tranquillamente pilota di punta.

Il più giovane dei due piloti inglesi, si è detto fiducioso perché il circuito di Abu Dhabi dovrebbe adattarsi alle caratteristiche della McLaren e, inoltre, con il KERS e DRS, dovrebbero esserci prospettive molto buone.

Anche Jenson Button ha dichiarato di essere molto ottimista, visto che il team ha lavorato molto e quindi anche se non si corre più per i punti in classifica l’obiettivo è vincere tutte le gare. Button, comunque, ha un obiettivo personale da consolidare: il secondo posto nella classifica piloti, insidiato da Alonso e Webber.