Michelle Hunziker: la sua vita non è stata sempre facile

La celebre showgirl  Michelle Hunziker è stata intervistata recentemente a  “Domenica In L’Arena” ove ha parlato un po’ anche della sua vita, ricordando anche il bel gesto di Antonio Cassano nei suoi confronti; il calciatore, nel 2007, le mandò, infatti,  ben  500 rose rosse durante la  sua partecipazione al “Festival di Sanremo”, che quell’anno era condotto da  Pippo Baudo.

“Vai Antonio, ti vogliamo bene, ce la farai”. Con queste parole l’ex moglie di Eros Ramazzotti ha voluto, durante la trasmissione condotta da   Massimo Giletti su Rai1, mostrarsi vicina a Cassano che, come tutti sapranno, ha avuto recentemente seri  problemi di salute. Michelle Hunziker, riferendosi a Cassano, ha detto che è un ragazzo semplice ma al tempo stesso con un cuore molto grande. L’episodio delle 500 rose rosse, secondo la Hunziker, è dovuto proprio alla generosità del calciatore e dalla stima che nutre nei suoi confronti, senza,  quindi, secondi fini.

L’intervista di Michelle, condotta da Giletti, è stata lunga e si è avuto modo di parlare anche del nuovo  show “Mi scappa da ridere”,  che sarà in scena  al Teatro Sistina di Roma fino al 20 novembre, in cui, in cui la stessa sarà impegnata. Com’è immaginabile, Giletti, dopo aver fatto domande relative alla vita professionale, si è interessato anche della  vita privata della Hunziker. Ebbene, la showgirl ha detto che la sua vita non è stata sempre serena ma ci sono stati periodi bui, come quello in cui aveva iniziato a far parte di una setta. Per fortuna, dopo molti sforzi, Michelle è riuscita ad uscire dal quel vortice negativo.

La Hunziker si è dilungata a parlare del periodo in cui era membro di una setta, ricordando che è  come essere alcolisti o tossicodipendenti. La showgirl ricorda che uscire da una setta è molto difficile e ci vuole una grande forza di volontà ma, alla fine, se si esce si ottiene una grande vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *