Servizio Pubblico di Michele Santoro: Calano gli ascolti ma non l'attenzione

La terza puntata di Servizio Pubblico porta a casa ascolti più bassi, rispetto alle precedenti puntate, questo però non distoglie l’attenzione da parte del pubblico, comunque interessato agli argomenti trattati da Michele Santoro in puntata.

Gli abbonati Sky, giovedì sera preferiscono guardare X Factor 5, piuttosto che Santoro,però la puntata intitolata “La democrazia” si è comunque rivelata interessante.La trasmissione inizia con l’intervento in diretta dal Senato, dove si stava svolgendo la votazione di fiducia al governo Monti,  per poi mandare subito in onda, il video sulle dimissioni di Silvio Berlusconi, con festa popolare al seguito.

Oltre l’intervento degli ospiti in studio, quali Antonio Di Pietro, Flavio Tosi, Federico Rampini e Tito Boeri, si mostrano interessanti “La balla della settimana di Marco Travaglio” e le immancabili vignette di Vauro. Marco Travaglio infatti prende di mira, il neo ministro dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture e Trasporti, Corrado Passera. Il giornalista infatti fa presente che il conflitto d’interesse, non è una cosa che riguarda solo il governo passato ma anche questo presente. Passera infatti è stato amministratore delegato di Banca Intesa, nonché ha partecipato ai treni NTV di Montezemolo, al salvataggio di Alitalia ed è stato Socio di Telecom. La sua nomina come ministro dello sviluppo economico nonché dei trasporti è quindi opportuna?

Vauro invece nelle sue vignette, prende di mira le dimissioni di Berlusconi, e il nuovo governo Monti.Vauro si domanda se oltre l’Ici alla prima casa, verrà applicata la tassa anche alla prima chiesa. Spunta il bunga bunga e la battuta su Domenico Scilipoti.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=52KEzvOyU0U[/youtube]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *