CyanogenMod7 su Amazon Kindle Fire

Amazon Kindle Fire è il tablet da 199 dollari (circa 150 euro) che tanto fa paura in casa Apple. Non a caso si tratta del tablet più economico se teniamo conto di prestazioni e di caratteristiche tecniche adeguate (alle fiere dell’elettronica è possibile acquistare dei tablet anche a 99 euro ma si tratta di sottomarche cinesi).

Il processore in dotazione è un dual core, ma si tratta di un modello vecchio, l’OMAP3430 di Texas Instruments a 1 GHz, la memoria RAM è di 512 MB e la memoria interna è di soli 8 GB. Il s. o. in dotazione, inoltre è Android 2.3 Gingerbread, il display IPS da 7 pollici ha una risoluzione da 1.024 x 600 pixel.

È chiaro che, un tablet del genere avrebbe un costo effettivo sul mercato decisamente superiore, ma Amazon punta al prezzo imbattibile per attirare clienti. Se, invece, siete utenti più smanettoni e forse volete avere l’ultimo firmware aggiornato oppure volete un tablet completo (d’altronde il Kindle Fire nasce per permettere l’integrazione dei servizi di Amazon, come l’acquisto di musica e libri) sotto ogni aspetto, potete comunque approfittare di questo tablet.

Infatti, sembra che la custom rom CyanogenMod 7 sia già stata inserita in un Kindle Fire. Un progetto interessante, anche perché nel momento in cui verrà rilasciata la CyanogenMod 9, verrà reso disponibile Android 4.0 Ice Cream Sandwich, su un tablet con processore dual core e memoria RAM da 512 MB che costa solo 150 euro.

Se volete seguire costantemente gli sviluppi di questo porting potete visitare il forum di XDA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *