Colazione: quali alimenti e bevande per il pasto più importante

La colazione è uno dei pasti più importanti della giornata. Non sono solo gli spot televisivi a prenderne atto e farne uno slogan, ma anche uno dei più famosi nutrizionisti italiani: il professore Giorgio Calabrese, Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN).

Qual è dunque il tipo di colazione ideale? Non esiste una vera e propria “colazione ideale”, in generale tuttavia quella italiana è abbastanza sana, completa dal punto di vista energetico ed equilibrata. Dove per “colazione italiana” si intende genericamente: latte, caffè o thè, fette biscottate con marmellata o miele, yogurt o frutta e spremuta.

Al contrario della colazione americana e di quella anglosassone, è un pasto a base di dolce; tuttavia anche in Italia sta prendendo piede la mania della colazione salata e ad entrare nella top list degli alimenti mattutini è la mozzarella, anche quella di bufala. Lo stesso professore afferma che questo tipo di pietanza è ottima per cominciare la giornata ma, ovviamente, dipende sempre dall’età e dallo stato di salute della persona.

Facendo alcuni esempi pratici: un ragazzo ventenne ha bisogno sicuramente di una colazione all’italiana con aggiunta di cereali; un uomo adulto che lavora ad esempio da operaio ha bisogno invece di più energia e quindi cappuccino, cornetto, frutta e anche un panino con miele o marmellata; un anziano invece potrebbe optare per una colazione salata con formaggio magro, prosciutto (crudo o cotto) magro e una fetta di pane.

Un’altra curiosità che pochi conoscono è che a colazione bisogna ingerire prima qualcosa di solido e poi di liquido. Questa pratica fa in modo da garantire un’ottima digestione anche per i pasti seguenti.