Nokia: le azioni toccano il punto più basso del 2011

Nokia ha da qualche settimana debuttato su piattaforma Windows Phone 7.5 Mango e tutto sommato le vendite del Nokia Lumia 800 confermano che si tratta di un prodotto di buon successo. Un po’ è merito della notevole attesa che si è resa necessaria per il colosso finlandese, un po’ perché Windows Phone è oggettivamente un qualcosa di nuovo rispetto ad Android e iOS.

Ma nonostante ora il momento per Nokia sia forse più positivo rispetto ai mesi precedenti, pare che il colosso finlandese abbia concluso la settimana con un ribasso delle azioni che ora valgono 4,62 dollari. Si tratta del peggior risultato delle ultime 52 settimane, quindi è il peggior dato di questo 2011 che si conclude in modo non proprio positivo per la società finnica.

Nello stesso periodo del 2010, le quotazioni di Nokia erano più alte del 51%, ma evidentemente il Nokia Lumia 800 non basta a risollevare un’azienda che ancora oggi non è pronta sul campo degli smartphone. Non dimentichiamo che Android e iOS possono fare i conti con smartphone altamente competitivi (dotati di processori dual core e nei prossimi mesi faranno il debutto anche le nuove CPU quad core di nVidia e Qualcomm).

Nokia sembra aver suscitato l’interesse in Europa con il Lumia 800 ma per competere con i colossi come Samsung e Apple che si spartiscono l’intero mercato degli smartphone bisognerà inevitabilmente allargare gli orizzonti anche negli USA dove è prevista una forte campagna pubblicitaria.

E ovviamente, bisognerà concedere al colosso finlandese di introdurre sul mercato anche gli altri devices come il Nokia Lumia 710 che debutterà agli inizi del prossimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *