Saldi invernali 2012: Codacons conferma flop

In linea con le attese oggi, giovedì 5 gennaio del 2012, i saldi invernali 2012 partiti un po’ in tutta Italia non “mordono”. Questo almeno stando a quanto riferisce il Codacons che, in base a delle rilevazioni effettuate nei negozi ed in giro per le grandi città, ha rilevato un calo delle vendite pari a ben il 20% a fronte di un afflusso di consumatori che, stando a quanto afferma l’Associazione, registra una caduta pari al 35%. Secondo Carlo Rienzi, Presidente del Codacons, l’idea di far partire i saldi a ridosso con la fine delle festività non sembra essere stata apprezzata dai consumatori. Questo perché i portafogli, spesso con pochi soldi dentro, sono stati già letteralmente spremuti dalle famiglie per gli acquisti di Natale e di Capodanno.

Il Codacons non esclude che nell’imminente week-end per gli acquisti in saldo le situazione possa migliorare, ma nel complesso le previsioni sull’intera sessione delle svendite di fine stagione sono negative per i noti motivi legati alla crisi.

Non a caso nella giornata di ieri, alla vigilia della partenza dei saldi in città come Milano e Roma, la Federconsumatori ha messo in risalto come per dare fiato ai consumi sarebbe stato meglio anticipare le svendite di fine stagione al periodo natalizio. Ed in ogni caso, visto che questo anche quest’anno non è stato possibile, l’Associazione ha colto l’occasione per invitare i commercianti a praticare saldi corretti, chiari e trasparenti in modo tale che questi siano realmente vantaggiosi ed appetibili per le famiglie che faranno shopping.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here