Smartphone e tablet battono la recessione

Una volta erano i classici, vecchi e tradizionali telefonini i regali preferiti dagli italiani per il Natale. Ora questi si chiamano smartphone e tablet, sono più evoluti, e sono sempre tra i prodotti di elettronica più gettonati anche ai tempi della crisi. Non a caso, in accordo con un monitoraggio reso noto nei giorni scorsi dalla Confcommercio, a Natale 2011 in crescita, nel comparto degli elettrodomestici, si sono attestate proprio le vendite di smartphone e tablet, mentre per il resto, escludendo i libri, s’è registrato un calo un po’ su tutti i comparti a causa della situazione difficile.

Nel dettaglio la Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, ha rilevato un calo della clientela al ristorante, italiana ed estera, del 5%; trattasi di un calo che per certi versi può essere definito come “fisiologico” visto che l’anno appena entrato dovrebbe purtroppo essere per l’Italia quello di una nuova fase di recessione economica.

Pollice verso anche per i dettaglianti dell’alimentare, e per gli elettrodomestici dove, smartphone e tablet sono aumentati nelle vendite, ma nel complesso per il settore la contrazione è stata dell’ordine del 7-9%. La FIVA, Federazione Italiana Venditori Ambulanti e su Aree Pubbliche, a Natale 2011 ha rilevato un incremento del 2% per gli acquisti di alimentari presso gli ambulanti, mentre per abbigliamento, calzature, casalinghi e pelletteria la contrazione è stata pari al 2%. Ed il calo degli acquisti di articoli di abbigliamento nel periodo natalizio è chiaramente poco rassicurante per i saldi invernali 2012 che sono in corso in quasi tutte le Regioni italiane.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here