Piatto d’autore 2012: un tributo all’unità d’Italia

Se è vero, come disse Camillo Benso Conte di Cavour, che l’Italia si è fatta anche in cucina tra un piatto di pasta e una spremuta di agrumi, qual è il miglior modo di festeggiare i 150 anni dell’unificazione del nostro Paese se non davanti ai fornelli? La particolarità dei nostri piatti, così simili eppure così diversi, nasce dalle grandi migrazioni del nostro popolo. Questi spostamenti hanno fatto sì che le ricette regionali si arricchissero e si modificassero con gli ingredienti della città di insediamento.

Da questo trae spunto l’edizione 2012 di “Piatto d’Autore”. Un tributo all’Unità d’Italia dunque, questo vuole essere la manifestazione di quest’anno. Saranno 14 gli sfidanti in gara, tutti volti dei media, che si fronteggeranno con la realizzazione di ricette nuove ed uniche affiancati da esperti chef che li guideranno e consiglieranno.

I volti e i nomi dei partecipanti si conosceranno il 18 gennaio a Milano in occasione di una serata di cocktail e degustazioni. Quello che si sa di certo è che saranno 12 giornalisti per la sezione “Piatto d’Autore” e altri 2 per la sezione “Piatto d’Autore – ILoveBeer.it”. ILoveBeer.it è la novità di quest’anno: si è voluto infatti evidenziare il fantastico connubio culinario tra cibo e birra, usata non solo come bevanda ma come ingrediente dei piatti stessi.

I 14 finalisti si sfideranno quindi dal vivo il 26 gennaio, presso l’Hotel Westin Palace di Milano. Alla gara culinaria assisteranno personalità dello spettacolo, rappresentanti della stampa italiana ed estera, rappresentanti delle istituzioni, opinion leader, critici gastronomici e rappresentanti delle aziende che faranno da sponsor alla manifestazione.

La severa giuria di esperti presenti decreterà il piatto vincitore e, al fortunato giornalista che lo avrà realizzato, andrà la prestigiosa Pentola d’Oro messa in palio dal Gruppo Agnelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *