Soundgarden in Italia a giugno per un'unica data

Una grande notizia per gli amanti del grunge: i Soundgarden, una delle band storiche del movimento di Seattle, recentemente riformatasi dopo oltre dieci anni di assenza, saranno in Italia per un’unica data il 4 giugno all’Arena Concerti della Fiera di Rho (MI).

I biglietti sono già in vendita sul sito ticketone.it, a partire da 69 euro. Oltre ai Soundgarden, la giornata vedrà sul palco numerosi altri special guests, che saranno rivelati nelle prossime settimane. Per il gruppo di Seattle si tratta della prima esibizione nel nostro Paese in oltre 16 anni, vale a dire da quando il quartetto suonò nel 1995 alla Festa dell’Unità di Reggio Emilia. Ai tempi la band era al culmine della fama, avendo pubblicato l’anno precedente il doppio album Superunknown, capace di piazzarsi direttamente al numero 1 della classifica americana stilata da Billboard e di vendere 5 milioni di copie solo negli Stati Uniti.

Formati a Seattle nel 1984 dal cantante Chris Cornell insieme al chitarrista Kim Thayil, al bassista Hiro Yamamoto e al batterista Matt Cameron, la band fu il gruppo della scena grunge ad avvicinarsi di più al suono metal classico e anche la prima a firmare un contratto con un’etichetta major, pubblicando per la A&M Records il loro secondo album Louder than Love (1989). Il successivo Badmotorfinger (1991) va a comporre insieme a Nevermind dei Nirvana e a Ten dei Pearl Jam la trilogia dei dischi di maggior successo della scena di Seattle.

Nel frattempo nella formazione era entrato al posto di Yamamoto il bassista Ben Shepherd, che firmerà alcuni dei brani più sperimentali apparsi sul successivo Superunknown, definitiva consacrazione di Cornell e compagni. Grazie a singoli come Spoonman e Black Hole Sun l’album è entrato nella storia del rock e rappresenta lo zenith della band di Seattle, che non riuscirà a bissare il successo col successivo Down on the Upside (1996) e si scioglierà poco dopo, nel 1997.

Dalla data dello scioglimento Chris Cornell si è dedicato agli Audioslave e a una discontinua carriera solista, mentre Matt Cameron è entrato dal 1998 nella lineup dei Pearl Jam. Solo nel 2010 i quattro hanno rispolverato il nome Soundgarden per una serie di concerti in tutto il mondo, che però fino ad ora non li aveva mai portati in Italia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here