Lite tra cani: uno dei due padroni uccide a bastonate l'altro cane

Sarebbe potuta finire diversamente, forse ci sarebbero stati solo lievi graffi e qualche contusione. Probabilmente l’azzuffata tra i due cani si sarebbe potuta concludere in maniera diversa se solo ci fosse stato più autocontrollo.

Purtroppo non è andata così, questa volta c’è stata una vittima. Paradossalmente la morte di uno dei due cani non è stata causata dal litigio, dai morsi o dalle ferite riportate dopo la colluttazione. Ad uccidere uno dei due contendenti è stato un uomo armato di bastone che ha fracassato la testa di uno dei due cani.

L’episodio è avvenuto a Montepulciano, un comune di circa 15.000 abitanti della provincia di Siena, in Toscana. La padrona di Kira stava passeggiando come di routine con il suo cane, ma aveva deciso temporaneamente di toglierle il guinzaglio per farla correre un pò. Mentre la donna e il suo cane  passeggiavano, si sono avvicinate loro un uomo e un cane  tenuto al guinzaglio. Quasi subito i due cani hanno iniziato a litigare e a simulare una piccola azzuffata e la padrona di Kira ha immediatamente cercato di separare i due cani e tirare a sé la sua Kira. Ma mentre la donna provava a mettere termine alla lite in modo pacifico, il padrone dell’altro cane ha preso il bastone che portava con sé e ha colpito ripetutamente Kira, lasciandola stordita e sofferente.

La donna, sconvolta dall’accaduto, ha subito soccorso Kira portandola dal veterinario ma non è servito a nulla: la sua cagnolina ha smesso di vivere circa 20 minuti dopo l’arrivo alla clinica veterinaria. Le bastonate che gli erano state inferte avevano provocato dei danni cerebrali troppo estesi perchè Kira potesse salvarsi.

La padrona della vittima ha prontamente denunciato l’uomo alle autorità competenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here