Fiorentina in crisi, si prepara una rivoluzione

La Fiorentina sta vivendo un periodo nerissimo di crisi che sembra non finire mai e dal quale sembra difficilissimo risollevarsi. Dopo la clamorosa sconfitta interna di Domenica contro il Lecce ultimo in classifica, i tifosi si sono seriamente arrabbiati e la protesta è diventata più ufficiale di quanto già non fosse. I punti sono davvero pochi, solo 21, e i viola sono più vicini alla zona retrocessione che alla zona europea.

Ad inizio stagione nessuno avrebbe immaginato di trovarsi in queste condizioni alla fine del girone di andata. Serve un intervento deciso della dirigenza e soprattutto idee chiare per evitare di commettere errori che potrebbero risultare controproducenti ed assai pericolosi, come la storia recente della Sampdoria insegna.

Ecco perchè la Fiorentina approfitterà di questa finestra di mercato per fare una rivoluzione della rosa e prendere gente che abbia voglia di lottare, di correre, di dare tutto per far risalire la squadra.

Il primo nome sulla lista è quello di Amauri, attaccante juventino in cerca di rivincite che potrebbe trovare proprio a Firenze, piazza ideale per un riscatto. La Juventus vuole liberarsi del suo ingaggio, l’affare è quindi fattibile.

Prendere una punta, dopo aver ceduto Gilardino, non basterà, serve anche un centrocampista che dia quantità e Delio Rossi avrebbe individuato in  Youssuf Mulumbu del West Bromwich l’uomo giusto. Altro nome in voga in questo periodo è quello di Angelo Palombo, per il quale la Sampdoria chiede Munari più quattro milioni.

In partenza, oltre a Munari, ci sarebbero anche Alessio Cerci, destinazione Genoa, e Vargas, molto richiesto dallo Zenit di Spalletti e dal Liverpool.

Si preannuncia una nuova Fiorentina al termine del mercato di Gennaio, con tanti volti nuovi e tanta voglia di fare bene.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here