Fiat e Suzuki si accordano sui motori

Fiat e Suzuki hanno raggiunto un nuovo accordo per la fornitura del piccolo motore turbodiesel 1.3 Multijet da 75 CV. La tecnologia Multijet brevettata dalla Fiat interessa alla Maruti Suzuki e quindi Fiat ha deciso di avviare la produzione di questi propulsori in India. Ad occuparsi delle varie operazioni saranno Fiat India Automobiles e Tata Motors. Lo stabilimento che sarà utilizzato per la produzione di questi motori multijet sarà quello di Ranjangaon, nello stato del Maharashtra.

Il gruppo italiano e quello asiatico si sono messi d’accordo per una fornitura di 100.000 motori l’anno per tre anni. Da notare che questo numero va aggiunto al numero di propulsori 1.3 Multijet che la Suzuki sta già producendo in India. Questi motori saranno utilizzati per i modelli Suzuki venduti sul mercato locale.

Con questo accordo, Fiat e Suzuki rafforzano ulteriormente la loro collaborazione visto che un precedente accordo è stato raggiunto ancora durante la scorsa estate quando la casa asiatica ha chiesto alla Fiat di fornire il motore 1.6 Multijet, il quale sarebbe poi destinato alla nuova generazione della Suzuki SX4.

La nuova generazione di questa vettura dovrebbe essere costruita in Ungheria a partire dal 2013. La collaborazione tra Fiat e Suzuki su questo fronte è sicuramente molto forte visto che da diversi anni c’è una cooperazione sul progetto Fiat Sedici, visto che l’auto italiana deriva proprio dalla crossover giapponese.

In cambio la casa italiana fornisce alla Suzuki SX4 il 2.0 Multijet (motore che sviluppa 135 CV) e fornisce il piccolo motore diesel 1.3 Multijet (il quale sviluppa 75 CV), per l’utilitaria Suzuki Swift.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *