Sciopero treni 26-27 gennaio 2012

Siamo ancora agli inizi del nuovo anno, ma di questo passo il 2012 rischia di passare alla storia in Italia come l’anno degli scioperi. Dopo la protesta dei tir e dei taxi, peraltro in corso in maniera diffusa un po’ in tutta Italia, presto potrebbe arrivare anche quello dei benzinai per ben dieci giorni. Ma intanto nell’imminenza ci dobbiamo preparare, salvo differimenti o revoche dell’ultima ora, allo sciopero dei treni proclamato dall’USB, CUB Trasporti e Orsa. In accordo con quanto recita un comunicato ufficiale del Gruppo Ferrovie dello Stato, infatti, le sigle sopra indicate hanno proclamato lo sciopero a partire dalle ore 21 di giovedì prossimo, 26 gennaio del 2012, e fino alla stessa ora del giorno dopo.

Di conseguenza nelle 24 ore del 26-27 gennaio del 2012, e comunque anche nelle ore prima e dopo la conclusione dell’agitazione potrebbero esserci cancellazioni di corse e/o limitazioni di percorso per i treni regionali e per quelli nazionali, ovverosia per quelli a media ed a lunga percorrenza.

Intanto un altro sciopero, quello dei tassisti a Roma, continua a far crescere i passeggeri a bordo del Leonardo Express, il treno che collega l’aeroporto di Fiumicino alla Capitale. Secondo quanto reso noto infatti dal Gruppo Ferrovie dello Stato, anche stamattina c’è stato un forte flusso di passeggeri con un incremento del 25% rispetto alla media e comunque senza particolari criticità. Questo grazie al fatto che le corse sono non stop anche per effetto di un recente potenziamento che le Ferrovie dello Stato hanno messo a punto a seguito di un accordo con la Regione Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *