Google+: apertura ai minorenni e nuovi badges per le pagine

Google+ è un social network in continua fase di espansione e non potrebbe essere diversamente visto che Google sta spingendo molto su questo servizio con le nuove impostazioni predefinite degli account e le nuove regole per la privacy che debutteranno tra qualche settimana.

Nelle scorse ore sono arrivate due novità molto importanti: la prima è l’apertura del social network ai minorenni. Questa decisione è stata molto criticata dagli utenti “storici” di questo servizio che ne hanno sempre apprezzato la sobrietà. Questo è un fattore che è stato determinato proprio dall’assenza di minorenni e persone che comunque non hanno intenzione di condividere le proprie idee con sconosciuti.

Ma i dirigenti di Google devono essersi resi conto che se si vuole intaccare la popolarità del rivale Facebook bisogna rinunciare alle limitazioni dell’età degli utenti, a quella dei nickname ed altre ancora.

Anche se Google+ apre ai minorenni, essi non avranno la possibilità di avere tutte le funzionalità del social network: ad esempio, negli Hangout è impedito loro l’uso della webcam e sarà consentito solo l’uso del microfono. Questa decisione servirà a tutelare bambini e adolescenti da malintenzionati.

L’altra novità che è arrivata da poco tempo riguarda i Google+ Badge. Questi strumenti sono molto utili per tutti coloro che desiderano sponsorizzare le proprie pagine. Si può scegliere tra tre versioni: Standard, Piccolo ed Icona. Ma rispetto a prima è ora possibile configurare più parametri per poter adattare al meglio il badge per la propria pagina web.

A questo punto se volete vedere le novità e creare un badge per la vostra pagina non dovete fare altro che recarvi a questo indirizzo: Google+ Badge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *