Neil Young registra una nuova jam session con i Crazy Horse

A quasi dieci anni da Greendale, l’ultimo album registrato insieme nel 2003, Neil Young e la sua leggendaria band Crazy Horse sono di nuovo in studio per incidere un nuovo LP.

La conferma è arrivata dal video di una jam session da 38 minuti, recentemente postato sul sito ufficiale neilyoung.com, durante la quale il cantautore canadese sembra ripassare alcuni pezzi storici del suo ampio repertorio insieme al trio che l’ha accompagnato nei momenti più importanti della sua carriera.

Il clip mostra uno studio di registrazione vuoto, riempito solo dalla musica che esce dagli altoparlanti. Tra i brani che si possono ascoltare “Fuckin’ Up” (dall’album del 1990 Ragged Glory) e il classico “Cortez The Killer“, uno dei pezzi più famosi inciso da Young insieme ai Crazy Horse negli anni ’70. Ma il video offre anche altre gustose rivelazioni: sulla console di registrazione si possono vedere dei fogli con i testi di alcune canzoni inedite (“Ontario”, “Love + Wall”), insieme a quelli di alcuni vecchi standard folk come “Oh Susanna”, “Clementine”, “This Land is Your Land” e “Gallows Tree”.

I Crazy Horse, composti dal bassista Billy Talbot, dal batterista Ralph Molina e dal chitarrista Frank “Poncho” Sampedro (subentrato al precedente chitarrista Danny Whitten nel 1975), hanno accompagnato Young in studio e dal vivo per oltre quarant’anni, dai tempi del suo secondo album Everybody Knows This is Nowhere, pubblicato nel 1969.

La notizia della reunion, annunciata durante la conferenza stampa di presentazione del film The Neil Young Journeys, è stata accolta da una vera standing ovation da parte del pubblico. Lo stesso Young, in un’intervista con il fan site Thrasher’s Wheat ha poi affermato di avere già registrato un intero album con il trio, e di essere al lavoro su un altro LP. Al momento non è però chiaro se il disco già completato sia l’inedito Toast, registrato dall’intera lineup nel 2000 (e mai pubblicato), oppure un disco nuovo di zecca.

Per il nuovo album si parla di un’uscita in primavera, mentre non si hanno ancora dettagli riguardo ad eventuali date live.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here