Serie A, la Roma è di nuovo in crisi?

La Roma comincia il girone di ritorno con una brutta sconfitta, perdendo 4-2 il match con il Cagliari.

La formazione di Luis Enrique sembra sia sprofondata in una crisi di gioco, determinata anche dalle assenze di Osvaldo e di De Rossi, uomini a cui la Roma non può rinunciare. Che cosa succede? Fino a pochi settimane fa tutti lodavano il lavoro del tecnico spagnolo, oggi lo accusano pesantemente per le scelte sbagliate, tra le quali quella di schierare Francesco Totti trequartista, in un tridente leggero, privo di un attaccante di riferimento. Lamela e Borini, in gol ieri sera, giocano troppo larghi e forse non sono adatti a giocare insieme. Perchè allora non mettere il capitano giallorosso davanti a tutti, magari affiancato dall’ex punta del Chelsea, con il giovane argentino alle loro spalle? Totti da anni è abituato a fare la prima punta, il ruolo del fantasista ormai non è più il suo. Il piede è sempre lo stesso, ma i difensori lo conoscono e sanno come marcarlo.

Luis Enique, mai messo in discussione dalla società, dovrebbe cominciare a fare delle scelte più consone ai giocatori che ha in rosa. La squadra si sta allontanando dalla zona Europa League e la stagione potrebbe concludersi in modo fallimentare. L’allenatore giallorosso ha dato via libera alla partenza di Borriello, sicuro che la sua cessione non avrebbe fatto danni alla squadra, ma al momento la sua presenza sarebbe stata d’aiuto alla squadra.

Luis Enrique non ha molto tempo per riflettere anche perchè dovrà preparare la difficile ed imminente sfida con l’Inter dell’ex Claudio Ranieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *