La dipendenza da social network è più forte di quella di alcol e fumo

I social network come Facebook e Twitter possono diventare una vera dipendenza addirittura più forte di quella da fumo e alcol. Già in passato alcuni studi e specialisti avevano messo in guardia il popolo dei genitori prima, e dei giovani poi, che i social network e quindi l’essere costantemente collegato alla rete nel lungo periodo, senza un preciso autocontrollo possono recare danni alla personalità e quindi al cervello.

Oggi arriva un altro studio ad avvallare l’ipotesi che questa dipendenza dal web, e soprattutto dal voler condividere i proprio pensieri con gli “amici” sul proprio profilo di Twitter o sulla propria bacheca di Facebook, è diventata sempre più forte e preminente, tanto da superare le già pericolose dipendenze dalle sigarette e dalle sostanze alcoliche.

Lo studio è stato eseguito dall’University Of Chicago Booth School  Of Business, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Psychological  Science, dove si evincono gli esiti allarmanti della sperimentazione eseguita su circa 205 soggetti, ai quali era stato applicato un dispositivo, un mini computer, che ha registrato nell’arco della giornata i vari impulsi e i desideri lanciati dalla loro cervello. Sono stati registrati i dati che dimostravano la voglia di collegarsi ai social network quando impossibilitati a farlo, e la tempestività di poterlo finalmente fare dopo aver assolto i doveri quotidiani, ossia subito dopo l’orario di lavoro e soprattutto fino a tarda notte.

Il risultato generale della ricerca ha messo in evidenza, che ai primi posti ci sono il desiderio di dormire e di fare sesso, ma subito dopo si trova la voglia di volersi aggiornare con i social network, superando come accennato le dipendenze che fino a qualche tempo fa, erano ritenute le più difficili da superare: alcol e fumo.

Oggi questa verità viene abbattuta da questa nuova realtà, ossia che la tentazione di collegarsi per condividere e partecipare al mondo virtuale dei social network, è diventata molto più forte.

Gli specialisti del settore hanno più volte affermato, che questa dipendenza, se non è messa sotto stretto controllo, e se non si è più in grado di gestire l’auto controllo che gestisce l’impulso di collegarsi al web in qualsiasi momento del giorno e della notte, possono recare seri problemi di dipendenza, quali: irritabilità della personalità, crisi di nervosismo, e perfino smettere di sentire il desiderio e la voglia di mangiare e di avere cura della propria persona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *