Premier League: bene il City, Arsenal a valanga

In attesa dei due super posticipi del lunedì, Chelsea – Manchester United e Liverpool – Tottenham, altre due big in campo nel ventiquattresimo turno della Premier League.

Torna momentaneamente al comando solitario della classifica il Manchester City, grazie al 3-0 inferto al Fulham.
I londinesi ci mettono molto del loro per uscire sconfitti dall’Etihad Stadium; in particolare il terzino sinistro Baird si rivela protagonista in negativo atterrando Johnson in area e provocando il calcio di rigore, trasformato poi da Aguero al 10′.
Serata non proprio fortunata per l’esterno del Fulham, che chiude di fatto la partita al 30′, deviando in modo decisivo nella propria porta un cross del solito Johnson per il 2-0 del City. La terza rete arriva nella ripresa con Dzeko, che appoggia comodamente in rete dopo uno slalom bellissimo di Aguero in mezzo alla difesa avversaria.

Tutto troppo facile anche per l’Arsenal, che manda un messaggio al Milan (prossimo avversario in Champions League), schiantando il derelitto Blackburn con un nettissimo 7-1. Gunners in vantaggio dopo 80 secondi con il facile tocco sotto porta del solito Van Persie sul cross basso di Walcott, anche se poi i Rovers raggiungono il pareggio con la bella punizione mancina calciata da Pedersen.
Un lampo, perché Van Persie firma il suo secondo gol in un’azione praticamente uguale alla precedente e poi serve una palla fantastica al giovane Oxlade-Chamberlain, che scarta il portiere e chiude il primo tempo sul 3-1. Il Blackburn, rimasto anche in dieci per l’espulsione di Givet, crolla definitivamente nella ripresa sotto i colpi della squadra di Wenger. Arteta va a segno con un destro dal limite, poi Oxlade-Chamberlain sigla la doppietta personale al termine di un’azione strepitosa da parte di Walcott. Non poteva però mancare la rete della tripletta di Van Persie (già a quota 22 in questa Premier), prima del sigillo finale del nuovo entrato Henry, che torna al gol in campionato. Sette gol e quinto posto raggiunto provvisoriamente dall’Arsenal, che conquista la prima vittoria in Premier nel 2012.
Dopo l’ottimo esordio con tanto di gol nello scorso turno, Djibril Cissè si smentisce e ne combina un’altra delle sue. Con il QPR in vantaggio per 1-0 (gol di Zamora), il francese ex Lazio si prende un cartellino rosso per un fallo di reazione, favorendo di fatto la rimonta del Wolverhampton, che vincerà 2-1 con i gol di Jarvis e Doyle.

Nelle altre gare del sabato, continua la serie positiva del Sunderland, che vince 1-0 sul campo dello Stoke, mentre il Norwich continua a sorprendere dopo il 2-0 sul Bolton. Finisce invece sull’1-1la sfida tra il Wigan ultimo in classifica e l’Everton.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *