Harrison Ford in trattative per tornare nell’universo sci-fi di “Blade Runner”

Prima di parlare di “The Counselor, sembra che dopo “Prometheus” il regista Ridley Scott sarebbe dovuto andare avanti con il recupero della grande avventura fantascientifica che è “Blade Runner“, realizzando un chiacchieratissimo progetto ancora senza nome.

La scorsa estate il produttore Andrew A. Kosove affermo che il film non si sarebbe fatto senza Harrison Ford, ma non ha mai parlato di Rick Deckard, il suo storico personaggio. Il film dovrebbe essere una totale reinvenzione della storia, con un cast rinnovato e uno stile fresco e nuovo. Allo stesso tempo non potrà essere definito un prequel o un sequel, ma dovrebbe essere considerato come un racconto nuovo che tra spunto da quell’universo, proprio come fatto con “Prometheus” e “Alien“.

Oggi arriva la notizia che vuole Harrison Ford attualmente in trattative per apparire in questo nuovo film. Non è chiaro se il suo ruolo sarà principale o meno, e non è stato neanche rivelato se centra qualcosa il suo ex-personaggio. Ma potrebbe mai Ford, oramai a settant’anni suonati, riprende la storica interpretazione dell’agente dell’unità speciale Blade Runner Rick Deckard? Il rischio di rovinare un mito come già fatto ultimamente con l’imbolsito e rugoso Indy di “Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo” è molto alto.

Ad avere un ruolo chiave nell’originale del 1982 furono anche Rutger Hauer, Sean Young e Daryl Hannah. Che Sir Ridley Scott sia intenzionato a richiamare anche loro per cercare di confenzionare un nuovo spin-off ricco di nostalgia e di novità allo stesso tempo?

I lavori per questo “Untitled Blader Runner Project” sono ancora allo stato embrionale,e la stessa trattativa con Harrison Ford è da considerarsi al primo stadio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *