Conti correnti online per un italiano su due

In Italia un conto corrente su due è “navigabile”, ovverosia con l’operatività anche online. A rilevarlo è stata l’ABI, Associazione Bancaria Italiana, attraverso il settimo Rapporto dal titolo “La multicanalità delle banche”, da cui è inoltre emerso come nel 2010 i conti attivi anche per l’operatività via Internet siano cresciuti del 12,2% rispetto all’anno precedente. Sempre più italiani, quindi, utilizzano l’home banking per i bonifici e per i pagamenti, ma anche per la compravendita di strumenti finanziari, per le carte di pagamento e per ricaricare il cellulare. E su un totale di 17,3 milioni di conti correnti abilitati per l’accesso ad Internet, ben 10,7 milioni sono 100% online, ovverosia utilizzabili solo attraverso il Web.

Dal Rapporto sulla multicanalità, realizzato su dati 2010 in base ad un campione ampio e rappresentato da ben 273 banche, è inoltre emerso come ogni settimana i correntisti effettuino in media 1,5 accessi e circa 64 in un anno. L’operazione online prevalente è quella classica, ovverosia data dalla consultazione dell’estratto conto con a ruota i bonifici, le ricariche del cellulare, i pagamenti online e le ricariche delle carte prepagate.

Sul totale dei conti correnti aperti in Italia ce ne sono poco più di 10 milioni abilitati anche al cosiddetto phone banking, ovverosia al servizio di Banca telefonica dal quale è possibile effettuare allo stesso modo la quasi totalità delle operazioni che si effettuano con l’accesso ai servizi di home banking. E se le le piattaforme standard per l’internet banking sono oramai consolidate, nello stesso tempo si stanno diffondendo sempre di più i servizi di mobile banking, quelli che permettono di entrare in banca con lo smartphone o con la tablet.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here