Donne di life: mostra fotografica con gli scatti al femminile del magazine americano Life

Life è una celere rivista americana fondata nel lontano 1936, che ha raccontato l’America tramite fotografie e immagini, raccogliendo e narrando le vicende che ogni giorno, hanno caratterizzato gli eventi nelle varie fasi storiche del paese. “Donne di Life” è una mostra fotografica che raccoglie 34 scatti fotografici, forse trai i più rappresentativi, dove le donne sono le protagoniste di questo magazine di successo. Non solo donne davanti all’obiettivo fotografico ma, anche nomi famosi di fotografe donne, che per prime riuscivano ad avventurarsi in questo mondo fatto d’immagini e inquadrature che ancora in quel periodo, rappresentava un vero tabù per il gentil sesso.

La mostra Donne di Life si potrà visitare fino all’11 marzo 2012 presso la Galleria Forma di Milano. Parliamo di 35 scatti e di cui noi vi mostriamo solo una breve sequenza nella nostra gallery a fondo pagina, che ritraggono la storia e il passato di un paese, dove i nomi importanti dello spettacolo di quel periodo suonano ancora familiari e apprezzati in tutto il mondo.

Vediamo una sorridente Jacqueline Lee Bouvier al suo primo matrimonio con John Kennedy, oppure  una bellissima e spumeggiante Grace Kelly che parla allegramente al telefono per le vie della grande mela “New York”; le donne sono protagoniste, vediamo ragazze belle e fiere sdraiate libere sulla spiaggia nei loro primi costumi succinti di quel periodo, che mostravano fieramente il loro fisico al sole; fotografia di Nina Leen. Spettacolare è anche l’immagine di un aereo che sorvola la città di New York, i colori in bianco  e nero donano un effetto davvero unico e irripetibile. La prima donna in assoluto che va ricordata per questa mostra fotografica “Donne di Life”, è la prima fotografa Margaret Bourke White che firmò la prima copertina del magazine.

Il suo nome fa un grande eco nel settore della fotografia tutt’oggi, è ricordata per la sua passione per la fotografia e per i reportage di guerra, che la portò in giro per il mondo e soprattutto, che fece di lei la prima donna fotografa straniera a poter fotografare le immagini di una Unione Sovietica ancora sconosciuta, in un momento storico fatto ancora di ristrette e vincoli da questo punto di vista.

Ammirate la posa della fotografa Margaret Bourke White, in cima al Chrysler Building New York, la foto di Oscar Graubner, che la ritrae nel pieno del suo lavoro, con coraggio e una passione davvero esemplare ed eccezionale.

Lei però non fu la sola fotografa che ha segnato la storia di Life, vanno ricordate anche Nina Leen, Lisa Larsen e Martha Holmes, le quali con le loro macchine fotografiche hanno raccontato la vita della donna in quei lunghi anni del passato, vivendo e assistendo a quel cambiamento, che prima la ritraeva solo come “donna” dedita alla casa, per poi assistere pian piano alla sua emancipazione, assistendo alla nascita della donna manager.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here