Sanremo 2012, l'esibizione di Samuele Bersani

Si intitola Un pallone il brano che il cantautore Samuele Bersani ha presentato ieri nel corso della serata d’apertura della sessantaduesima edizione del Festival di Sanremo. L’artista ha calcato il palco dopo Dolcenera, permettendo al pubblico di passare in pochi attimi dalle atmosfere rock ed elettroniche della prima a quelle più swing del secondo, che si è presentato sul palco indossando un elegante frac, accompagnato però da scarpe da ginnastica, poco in linea con i dettami della moda ma molto in linea invece con il brano proposto.

Come del resto ci si aspettava da Samuele Bersani, particolare attenzione è stata riservata non solo alle atmosfere allegre e alle melodie vivaci, ma anche alla cura del testo, che già si è aggiudicato nel corso di questa prima serata il Premio Lunezia, attribuito solitamente in modo indipendente rispetto alle votazioni legate al Festival.

Anche in questo caso, si tratta di un brano che parla, attraverso metafora, della situazione italiana: la Nazione è rappresentata da un pallone sgonfio, mentre il testo si muove tra metafore giocose ed immagini, a cavallo tra poetica e duro ritratto. La descrizione si muove per immagini, dando vita ad un testo in grado di apparire immediato e diretto.

Il brano Un pallone è un pezzo inedito contenuto all’interno della raccolta di Samuele Bersani Psyco- 20 anni di canzoni, disponibile nei negozi di dischi a partire da oggi. Si tratta di un greatest hits che ripercorre le principali tappe della carriera del cantautore, dai primi successi sino a quelli più recenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *