Sanremo, terza serata: la musica protagonista dell'Ariston con Patti Smith e Brian May

La serata dedicata ai duetti internazionali, ha sancito ieri il ritorno di una musica come protagonista indiscussa sul palco dell’Ariston: un’occasione per conoscere meglio le potenzialità dei protagonisti di questa 62esima edizione.

C’è chi ha colpito meno e chi più, tuttavia è questa la serata che preferiranno coloro che seguono Sanremo con lo scopo di concentrarsi sulla gara canora. Tra i duetti più acclamati sicuramente quello di Irene Fornaciari e Brian May: l’arrivo infatti del noto chitarrista sul palco ha scatenato clamori e incredulità a partire dai social network, ma d’altronde Irene è figlia d’arte e la scelta di una spalla per la serata dei duetti non poteva che cadere su pezzi grossi.

Secondo duetto amatissimo della serata è stato quello tra Patti Smith e i Marlene Kuntz: rock, performance di alto livello ed una Patty Smith unica hanno portato ai massimi livelli la serata del giovedì sanremese. Si sono esibiti prima in “Impressioni di Settembre” che sarà semplicemente un assaggio della toccante ed emozionante performance che seguirà dopo, quella di “Because the Night”. La sacerdotessa del rock firma un duetto ed una performance senza precedenti mettendo tutti d’accordo. Non poteva mancare una standing ovation per due mostri sacri come Patti Smith e Brian May.

Fa sorridere che di lì a poco saranno eliminati proprio gli artisti protagonisti dei duetti migliori, soprattutto se i duetti dovevano essere un’occasione per rigiocarsi il Festival. E così passano le due coppie improbabili Carone-Dalla e D’Alessio-Bertè, i cui duetti sono stati interessanti ma assolutamente non al livello di quelli precedenti. A consolare però i Marlene Kuntz ci pensa il premio della stampa, riconoscimento del duetto sensazionale con Patti Smith.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here