Sampdoria, la serie A è ancora possibile ?

La sconfitta nel big match contro il Torino in trasferta per 2-1 ha lasciato parecchia amarezza in casa Sampdoria. Subire gol negli ultimi minuti su un liscio di Gastaldello, che non è riuscito a spazzare lontano il pallone dall’area piccola, sa tanto di beffa.

Tuttavia, la prestazione è apparsa abbastanza convincente e nonostante ormai ogni pronostico tagli fuori i blucerchiati da qualsiasi discorso promozione, nell’ambiente doriano c’è ancora la convinzione di poter raggiungere l’obiettivo playoff.

Certo, più passano le giornate più il tempo stringe e serve una inversione di rotta notevole e soprattutto cominciare a imporsi in casa con più continuità.

Il prossimo periodo comunque sarà determinante e decisivo sulle sorti della stagione e si saprà molto presto se la serie A è ancora possibile oppure è solo un sogno da inseguire l’anno prossimo.

Infatti, tra il 3 e il 6 marzo, la Sampdoria ospiterà a Marassi prima il Verona e poi l’Empoli. Servono necessariamente sei punti per riagganciarsi al treno playoff avvicinando il Varese. Il digiuno del Ferraris è stato interrotto con la vittoria sull’Albinoleffe per cui ora bisogna far diventare il fattore campo come il punto di forza di queste ultime partite che restano fino alla fine del campionato.

Fortunatamente la sosta della serie B consentirà alla Samp di recuperare un pò di infortunati che potranno contribuire alla causa blucerchiata. Parliamo di Castellini, Padalino, Semioli, Pellè ed Eder.

L’unica speranza di compiere questo miracolo promozione è quella di sfruttare gli scontri casalinghi in casa contro Brescia Reggina e Pescara e conquistare una serie di vittorie consecutive che possano rilanciare gli uomini di Iachini. Oramai non c’è nulla da perdere, ma almeno per la splendida tifoseria doriana bisogna dare tutto il possibile fino alla fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *