Ferrari e Red Bull dovranno correre insieme agli altri team

Qualche giorno fa Ferrari e Red Bull hanno chiesto alla FIA di poter posticipare la sessione di test in programma dall’1 al 4 marzo di un giorno. La FIA dopo aver inizialmente approvato questa modifica, ha fatto dietrofront a causa di un regolamento che vieta alle scuderie di effettuare sessioni di prova a partire dalla settimana in cui si disputa il primo evento della stagione fino al 31 dicembre dell’anno stesso.

Come ormai è risaputo il primo gran premio si svolgerà in Australia il 18 marzo. Per questi motivi la Ferrari e la Red Bull hanno avanzato la proposta pensando che il regolamento facesse riferimento alla settimana del 12 marzo, ma secondo la FIA questo regolamento va applicato a partire dal 5 marzo.

Ecco perché domenica 4 marzo sarà l’ultimo giorno possibile per effettuare le prove tecniche. Un problema per le due scuderie? Sembra proprio di no visto che è già stata organizzata la scaletta delle esibizioni dei piloti.

Per quanto riguarda la Ferrari, la scuderia italiana ha deciso di far alternare i suoi due piloti e quindi nelle giornate di giovedì e sabato sarà Felipe Massa a scendere in pista, mentre il suo compagno di squadra Fernando Alonso sarà al volante della sua monoposto nelle sessioni del venerdì e della domenica.

Anche in casa Red Bull è stato deciso di far alternare i due piloti e quindi debutterà nella sessione di giovedì il pilota australiano Mark Webber che correrà anche nella giornata di sabato. Il campione del mondo in carica Sebastian Vettel scenderà in pista nelle sessioni del venerdì e della domenica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here