Blades of Time

In Blades of Time, Action GDR prodotto da Gaijin Entrtainment, vestiremo i panni di Ayumi, una cacciatrice di tesori. La ragazza sta cercando un misterioso artefatto disperso su di una misteriosa isola infestata da mostri di ogni sorta.

Fortunatamente saremo molto ben equipaggiati e letali. Il combattimento che si contraddistingue per l’elevata velocità e spettacolarità è figlio di Kings of Amalure.

La ragazza avrà una particolarità su tutte: sarà in grado di riavvolgere il tempo per dare vita a decine e decine di suoi cloni che potranno attaccare il nemico contemporaneamente e creare un diversivo per permetterci di attaccarlo in fine alle spalle per esempio. Nel momento in cui torneremo in dietro nel tempo tutto tornerà come era prima, compresi i nemici e la barra della loro salute. Potremo per esempio portare al 50% di vita un nemico, riavvolgere il tempo in modo da ritrovarci di nuovo con il nemico al 100% ma con un clone che da solo lo porterà a 50% di vita, come avevamo fatto noi prima di riavvolgere, e continuare ad attaccarlo.Questo si può ripetere con il risultato di generare due cloni o più.

Ovviamente tutto questo a un notevole risvolto tattico. Gli sviluppatori di Gaijin Entertainment hanno dichiarato che non ci sono pressochè limiti al numero direwind che potremo effettuare, lasciando su schermo un vero e proprio esercito.

Ovviamente saranno presenti armi da cercare e modificare, potenziamente e luoghi da esplorare come ogni GDR che si rispetti. La modalità multigiocatore prevede una sorta di difendi la base, un lotta all’ultimo sangue  dove saremo accompagnati da ondate continue di mostri controllati dall’intelligenza artificile nell’intento di distruggere la nostra base.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here