Rate cartelle Equitalia, grosse novità

Per i debiti con Equitalia fino alla soglia dei 20 mila euro basterà una semplice richiesta motivata per poter accedere alla rateazione rispetto all’attuale limite di 5 mila euro. Ad annunciarlo è stata proprio Equitalia in data odierna, giovedì 1 marzo del 2012, nel precisare in merito come sia stata prevista una nuova direttiva che, quindi, renderà più veloce e più semplice le richieste di rateazione. Questo significa che per i debiti fino a 20 mila euro non sarà più necessario presentare documenti attestanti e dimostranti lo stato di difficoltà a livello economico.

Basta quindi una richiesta motivata per pagare debiti fino a 20 mila euro in un numero massimo di rate che è stato elevato a 48 a fronte del controvalore della rata da pagare che rimane fisso al minimo di 100 euro. Inoltre, con un comunicato ufficiale emesso in data odierna da Equitalia, la società di riscossione ha fatto presente come siano state anche definite delle procedure più snelle a favore delle società di persone, delle associazioni e delle ditte individuali.

Buone notizie per rimettersi in pari con le tasse arrivano anche per le imprese visto che viene allargata la platea di quelle che potranno dilazionare i pagamenti. Questo perché il cosiddetto indice alfa, che prima si utilizzava per ottenere la dilazione, ora sarà preso a riferimento solo per andare a determinare quello che sarà il numero delle rate per pagare il debito. Ricordiamo che il modulo per la richiesta di rateazione, ma anche quello per chiedere la proroga di rateazioni pregresse, avendo i requisiti, si può scaricare direttamente dal sito Internet di Equitalia, www.gruppoequitalia.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here