Sagre e feste del primo fine settimana di marzo

Il fine settimana è alle porte e gli eventi organizzati nel nostro bel Paese sono molti. Per gli abitanti del Nord Italia segnaliamo tre appuntamenti sfiziosi.

Cominciando da Nord-Ovest, precisamente da Saint-Pierre nell’affascinante provincia di Aosta, si potrà prendere parte all’iniziativa “Polenta in quota”. Questa corposa mangiata si terrà niente meno che a 2200 metri in quota. L’appuntamento è a Saint-Pierre alle ore 10.00 di domenica 4 marzo. Da qui i partecipanti potranno scegliere con che mezzi raggiungere la quota. I più intraprendenti potranno azzardare la scalata con lo sci di alpinismo e le racchette da neve, gli amanti delle passeggiate potranno armarsi di scarponi e tanta buona volontà mentre per i più pigri e per i ritardatari verranno comunque messi a disposizione dei gatti delle nevi che faranno da spola. Raggiunta Pesse Damont, verranno posizionati le panche ed i tavoli per il banchetto. A preparare la gustosa polenta e i suoi sfiziosi contorni ci penseranno gli esperti cuochi della Pro Loco di Saint-Pierre. Per maggiori informazioni basterà contattare il numero 0165 908960.

Spostandosi al Centro Nord, a Berbenno di Valtellina nel cuore della provincia di Sondrio, troveremo la storica “Sagra di San Bello”. Questo 2012, i festeggiamenti per il Santo occuperanno ben sei giorni: dal 3 al 5 marzo e dal 10 al 12 marzo. La Sagra è nata per festeggiare San Benigno De’ Medici, comunemente chiamato San Bello, fondatore del Monastero. La storia di questi festeggiamenti è radicata nella tradizione popolare del posto ed è talmente antica da non riuscire a risalire ad una data precisa della sua nascita. Lo stampo della sagra è di stile medievale così come il cibo servito. La protagonista indiscussa della tavola di Berbenno in questi giorni di festa sarà la gallina bollita. Il tipico menù dedicato a San Bello verrà accompagnato con il classico e gustoso vino locale.

Continuando a spostarci arriviamo al Nord Est, precisamente a Lignano Sabbiadoro in provincia di Udine. La regione più orientale della nostra penisola, il Friuli Venezia Giulia, ospiterà la ventottesima edizione della “Festa delle Cape”. Trovandosi sul mare, il pesce sarà il protagonista per tutti i 4 giorni dell’evento. Anche in questo caso i fine settimana dedicati saranno due: quelli del 4 e 5 marzo e del 10 e 11 marzo. Dal 1984 ogni anno  l’Associazione Pescatori Sportivi “Al Mare” con la collaborazione del Comune di Lignano e del volontariato locale, organizza questa festa per far conoscere ed incentivare il consumo dei prodotti ittici caratteristici dell’alto Adriatico. A Lignano Pineta – precisamente nella Piazza Marcello d’Olivo -verranno serviti piatti a base di sarde alla griglia, impanate e in saor, calamari, cappe lunghe (cannolicchi), pevarasse (vongole) e molte altre pietanze della tradizione locale. Il ricavato dell’evento verrà devoluto come sempre in beneficienza. Nelle passate edizioni sono stati aiutati enti ed associazioni come l’AGMEN, La “Via di Natale”, Il Centro Trapianti di Organi, i Bambini in Emergenza ed alcune associazioni private locali.

Viste le temperature miti degli ultimi giorni insomma pare non ci sia che l’imbarazzo della scelta. Il buon cibo e l’allegria degli organizzatori sapranno certamente allietare le giornate dei visitatori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here