Prezzi produzione industria gennaio 2012 rallentano

Si allenta la dinamica di crescita dei prezzi alla produzione nel settore industriale. L’Istat, Istituto Nazionale di Statistica, ha infatti reso noto che nel mese di gennaio del 2012 l’aumento dei prezzi alla produzione per i prodotti industriali si è attestato a +0,7% rispetto al mese di dicembre del 2011, ed a +3,3% rispetto al mese di gennaio dello scorso anno. Per i beni che sono stati venduti sul mercato estero l’aumento dei prezzi alla produzione è stato dello 0,3% rispetto a dicembre, e del 2,7% su base annua. Più marcata è stata invece la crescita dei prezzi alla produzione nell’industria per i beni che sono stati venduti sul mercato interno.

In questo caso c’è stata infatti una crescita congiunturale dello 0,7%, e tendenziale del 3,4%; pur tuttavia, depurando gli aumenti della componente dei prodotti energetici, l’indicatore è aumentato di appena lo 0,3% a gennaio 2012 rispetto al mese precedente, e dell’1,9% rispetto al mese di gennaio del 2011.

Non a caso, concentrando l’attenzione sui settori economici, l’Istituto Nazionale di Statistica (Istat) ha rilevato come la crescita dei prezzi alla produzione per i prodotti industriali sia stata decisamente più marcata per il settore dei prodotti petroliferi raffinati e della fabbricazione di coke. In tal caso, infatti, c’è stato su base annua un balzo dei prezzi del 22,4% sul mercato estero, e del 17% sul mercato interno. Insomma, al pari dei prezzi al consumo, anche quelli alla produzione nel settore industriale sono trainati dai prodotti petroliferi il cui prezzo a sua volta è da tempo fortemente influenzato da tanti fattori a partire da quelli di natura geopolitica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *