Alonso: “Quello che conta non è essere primi alla prima gara, ma è esserlo alla fine del Mondiale”

Il titolo di questo articolo è l’ultima frase pronunciata durante un intervista da parte di Fernando Alonso. Il pilota spagnolo così come il team principal Stefano Domenicali è convinto che le prove non abbiano avuto un riscontro molto positivo. Questo mette fine alle polemiche suscitate negli scorsi giorni secondo cui la Ferrari non era interessata ai tempi sul giro secco. Evidentemente non è così: alla Ferrari interessa anche questo ma le prove non sono andate bene.

Comunque, non è il caso di allarmarsi prima del tempo (tempo che arriverà domenica 18 marzo 2012 con il primo gran premio della stagione che si disputerà a Melbourne, in Australia) perchè secondo il pilota spagnolo fino a quella data non sapremo con certezza a che livello si troverà la Ferrari e anche la condizione delle altre scuderie che comunque non hanno brillato moltissimo in queste prove invernali.

Se dovessimo dare ragione ai tempi su giro ottenuti dalle scuderie da Jerez a Barcellona, a questo punto i due team più forti sarebbero la Lotus Renault e la Force India con un terzo incomodo rappresentato dalla Sauber.

Per questo motivo fino ai primi test non avremo modo di avere la certezza del rendimento della Ferrari.

Probabilmente la Rossa di Maranello arriverà a Melbourne con una condizione diversa da quella che si aspettava il team solo qualche settimana fa, ma come ha ricordato il campione del mondo spagnolo “quello che conta non è essere primi alla prima gara, ma a Novembre, alla fine del Campionato!”.

Ma non è detto che la Ferrari sarà prima alla fine del campionato!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here