Stefano Scarpa vince Italia's Got Talent

Stefano Scarpa ha vinto Italia’s Got Talent. Il ventunenne tranese che ha strabiliato tutti per le sue capacità di flagman, uomo bandiera: in grado di elevarsi semplicemente utilizzando un palo e di lasciare tutti a bocca aperta con i suoi volteggi davvero straordinari.

Il preferito dei tre giudici e dagli altri concorrenti, la sua storia è dir poco strabiliante: è un operaio che lavora nell’azienda di famiglia, specializzata in piscine e la sera va in palestra. Da poco più di un anno ha scoperto questa nuova disciplina, che unisce ginnastica artistica, corpo libero e arti marziali. Il suo maestro è nientemeno che il 38enne Alex Musaico, che ha più volte gareggiato agli anelli a livello agonistico e che lo scorso anno aveva presentato un’esibizione simile proprio ad IGT, non passando, però, neanche alle semifinali. Come si suol dire, quando l’allievo supera il maestro.

Il loro sogno è quello di far diventare il flag man una disciplina ufficialmente riconosciuta. In molti si allenano nella loro palestra di Trani (città dove, per sostenere il ragazzo, è stato allestito un maxi schermo) e quattro, tra cui un bimbo di 8 anni, sono già pronti a sfondare. Certo, non è uno sport facile: richiede allenamento, costanza e una certa rigidità.

Ma com’è andata la puntata?

Dopo le esibizioni, gli rvm di ogni genere e sorta (best of dei giudici, i migliori e peggiori momenti dei vari concorrenti…) ci accompagnano durante tutto il televoto: un lasso di tempo lo scorso anno colmato da due pupille di Maria, Emma e Alessandra.

Una volta chiuse le votazioni, non subito è stato proclamato il vincitore. Sono, infatti, state preparate ben tre buste: per creare maggiore suspance e per allungare i tempi di una prima serata oversize? Inizialmente, con la prima busta, i concorrenti sono scremati, in quanto solo 8 di 16 passano. Il gruppo è composto solo da uomini: Salvo Randazzo, Pierangelo Gullo, Eugenio Amato, Igor e Andrea, David De Bianchi, Stefano Scarpa, Emil Faccoli e Federico Soldati.

Successivamente vengono proclamati i tre sul podio (Federico Soldati, Stefano Scarpa ed Eugenio Amato) ai quali viene chiesto che cosa avrebbero voluto fare con la possibile vincita (ebbene sì, si vincono 100 mila euro): se Federico esprime la nobile idea di continuare a studiare, Eugenio vuole estinguere il mutuo e, invece, Stefano vuole pagare la macchina, fare una piccola vacanza e pensa al futuro con la propria fidanzata.

E, infine, vengono annunciate le tre postazioni: medaglia di bronzo al mentalista Federico, d’argento all’angelo cantante e, infine, con grande gioia, viene incoronato il vincitore, Stefano Scarpa, con un divario di voti davvero impressionante. A lui, infatti, oltre il 40% dei voti, mentre il secondo classificato ottiene solo un misero 7%!

Una piccola precisazione: una volta passata la mezzanotte, al posto dei minorenni sono apparsi le loro stampe su dei cartoni con tanto di genitore. Per l’ennesima volta il connubio talent e legge sui minori in Tv non coincidono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *