Mostra fotografica per la SLA – Start Living Again

La SLA è una malattia degenerativa per la quale non è stata trovata ancora nessuna cura; in data 13 marzo 2012 è stata inaugurata una mostra fotografica dal titolo significativo: “Start Living Again” ossia la sigla che indica questa terribile malattia – SLA – . Questa mostra potrà essere visitata fino al 15 maggio presso il Centro Diagnostico di Milano; una evento realizzato grazie anche all’impegno della Fondazione Bracco. Le immagini esposte si potranno acquistare così come anche il catalogo della mostra fotografica. Le fotografie hanno come tema principale il movimento; gesti di vita quotidiana, camminare, danzare, sport, e bellissimi paesaggi naturali che evidenziano la vita.

La SLA il cui termine identificativo italiano è sclerosi laterale amiotrofica, come sappiamo è una patologia progressiva che colpisce il sistema nervoso, e quindi porta a limitare nel tempo l’uso dei muscoli, inducendo il soggetto malato all’impossibilità di muoversi, per poi concludere il decorso della malattia stessa dopo anni di malattia, con la morte precoce del malato. Le cause sono ancor oggi sconosciute, motivo che porta a sconoscere di fatti, una qualsiasi terapia capace di curare i malati di SLA.

Questa mostra fotografica in favore della SLA è stata organizzata con il preciso intento di donare tutto il ricavato all’associazione Aisla – Associazione Italiana sclerosi laterale amiotrofica – per aiutare e sostenere non solo il malato di SLA ma, anche i parenti e i familiari che devono convivere con il malato, con tutte le problematiche che possono essere riscontrate, sia nella vita quotidiana e sia nell’affrontare la malattia stessa. In Italia si stima che ogni anno siano diagnosticati nuovi 400 casi di SLA, quest’associazione è stata creata per assumersi l’arduo compito di agire in favore delle vittime di questa grave patologia. Per farlo ha bisogno a sua volta di sostegno finanziario, affinché possa dare il giusto supporto a quanti lo richiedessero presso questa struttura.

Le fotografie esposte sono state fotografate dai fotografi del Circolo di cultura fotografica, hanno deciso di prestare l’operato spinto dalla loro passione per sostenere questa giusta e onerosa causa, dopo aver conosciuto questa malattia, che purtroppo ha colpito anche uno dei soci del circolo, e quindi una persona a loro vicina e cara. Si apprende che si tratta del fotografo Osvaldo Pietroni, uno di coloro che tanti anni fa, partecipò a fondare il circolo di fotografia.

Una sua stessa opera è esposta alla mostra fotografica, il titolo della fotografia è: Vola solo chi osa farlo. Si potranno vedere e acquistare le fotografie messe a disposizione dai soci, i quali hanno dichiarato che loro sono solo amanti amatoriali della fotografia e che generalmente non usano vendere le proprie opere.

Questa volta è diverso, lo fanno per una giusta causa. Le immagini sono 55 sia a colori e sia in bianco  e nero, ed inoltre ci saranno anche fotografie di altri fotografi italiani ed europei, che hanno accettato di prestarsi a questa causa. L’ingresso è gratuito e ripetiamo si trova nei luoghi del Centro Diagnostico di Milano.

Nella gallery alcune delle fotografie della mostra fotografica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here