Ferrari incerta dopo le due sessioni di prove libere nel GP di Australia 2012

La pioggia ha praticamente sfalsato la seconda sessione di prove libere del gran premio di Australia visto che la Red Bull e la McLaren sono finite nella seconda metà della classifica mentre tra i piloti più veloci troviamo una Force India (quella di Nico Hulkenberg), una Sauber (quella di Sergio Perez) ma soprattutto il più veloce è Michael Schumacher che gira con un tempo di 4 secondi (esatto, 4 secondi interi) inferiore rispetto al giro record di Lewis Hamilton.

In casa Ferrari le cose non sono andate tanto male visto che Alonso ha ottenuto il quarto tempo mentre il suo compagno di squadra Felipe Massa ha chiuso la sessione di prove in settima posizione. Chiaramente la Ferrari ora non può avere le idee chiare su quello che accadrà domani in regime di qualifiche.

Alonso ha dichiarato che è stato complicato correre questo venerdì a causa delle condizioni meteorologiche. Resta ancora un po’ di lavoro da fare domani prima delle qualifiche ma il pilota spagnolo crede che anche gli altri siano nella stessa situazione. Soddisfazione per quanto riguarda il comportamento della monoposto anche se in Ferrari hanno soprattutto con le gomme intermedie e con le Medium.

Per quanto riguarda il degrado tecnico ha funzionato tutto bene, dal KERS al motore, dal servosterzo al cambio e al resto. Però per quanto riguarda la classifica, Alonso è convinto che è inutile guardarla per fare delle previsioni per le qualifiche.

Dello stesso avviso Pat Fry che alla fine delle prove libere afferma che bisogna aspettare ancora le qualifiche per avere le idee più chiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *