Ferrari insoddisfatta ma Alonso limita i danni con il suo quinto posto!

Giornata negativa in casa Ferrari (come tutto il weekend) a causa del quinto posto ottenuto da Fernando Alonso a fine gara e dal ritiro di Felipe Massa che, francamente, fin dalle qualifiche di ieri si è capito che non era proprio la gara giusta per lui.

Per il pilota brasiliano arriva un ritiro nella gara del debutto stagionale. Fernando Alonso chiude in quinta posizione dopo essere partito dalla sesta fila in dodicesima posizione. Se non fosse entrata la safety car probabilmente il pilota spagnolo avrebbe chiuso in quarta posizione.

Comunque, rispetto al 2011 c’è una sola novità: ora anche la McLaren è forte, la Red Bull è veloce e l’unico motivo per cui Webber si è ritrovato dietro ad Alonso riguarda una partenza non eccezionale da parte del pilota australiano. A fine gara, Alonso ha però rischiato il sorpasso da parte di Pastor Maldonado con la sua modestissima Williams.

Domenicali è stato molto chiaro affermando che “non si può certo essere contenti per un quinto posto ma, per come si erano messe le cose ieri, quello di Fernando è un risultato positivo, frutto soprattutto dell’ennesima ottima prestazione del pilota spagnolo”.

Alonso a fine gara ha dichiarato che oggi la macchina era migliore rispetto ad ieri e la Ferrari era più vicina ai primi. Significativa però la frase pronunciata dal pilota spagnolo: “dobbiamo però lavorare ancora tantissimo per raggiungere quelli che ci stanno davanti come prestazione: non solo McLaren e Red Bull ma anche Mercedes e Lotus. Siamo probabilmente a un secondo dalla pole e ci sono sette od otto squadre molto vicine fra loro”.

Se Schumacher non avesse avuto problemi di affidabilità e Rosberg non avesse avuto problemi con le gomme, la Mercedes sarebbe arrivata tra i primi. Vedremo se in Malesia la situazione migliorerà per la Ferrari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here