Michael Bay conferma che le Tartarughe Ninja avranno nuove origini nel prossimo reboot

Dimenticatevi le origini che tutti voi conoscete riguardo le fantasmagoriche Tartarughe Ninja. I guerrieri delle fogne nati da una serie a fumetti e diventati dei personaggi storici dell’animazione e non solo, stanno infatti per tornare sul grande schermo con un nuovo adattamento, che li presenterà in vesti totalmente nuove, attualizzandoli alle richieste contemporanee.

Il produttore Michael Bay ha parlato a nome della Platinum Dunes in una recente intervista fatta durante la presentazione dei nuovi progetti futuri firmati Nickelodeon che si è tenuta la scorsa settimana a New York. Il filmmaker durante il discorso ha rivelato alcune interessanti novità sul reebot di “Teenage Mutant Ninja Turtles“, che sarà prodotto dalla Nickeloden Movies in collaborazione con appunto la Platinum Dunes e la Paramount Pictures.

L’obiettivo, secondo Bay, è che quando i bambini vedranno il film crederanno che un giorno le tartarughe possano esistere per davvero. Leonardo, Raffaello, Michelangelo e Donatello infatti acquisiranno un’inedita origine aliena, e saranno, come tradizione, forti, divertenti e assolutamente amabili.

Cambia così la storia originale, che vedeva le tartarughe e il ratto Splinter venire infettati da un agente mutogeno, trasformandoli così in animali antropomorfi dalle evidenti qualità fisiche ed intellettive.

Gli sceneggiatori André Nemec e Josh Appelbaum, che hanno recentemente firmato “Mission Impossible: Protocollo Fantasma“, lavoreranno allo scipr della pellicola, mentre il filmmaker Jonathan Liebesman sembra essere sempre più vicino alla regia del film. Non sono stati ancora rivelati dettagli sulla produzione di questo nuovo “Teenage Mutant Ninja Turtles”, che arriva a sei anni di distanza da “TMNT“, il film d’animazione del 2007 diretto da Kevin Munroe.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here