Ben Harper, Paul Weller, Garbage e Lenny Kravitz in Italia per la rassegna Dieci Giorni Suonati

Si terrà come di consueto nella splendida location del Castello di Vigevano, alle porte di Milano, la terza edizione della rassegna Dieci Giorni Suonati, che per un mese, da fine giugno a fine luglio, offrirà dieci serate imperdibili agli amanti della musica rock e pop internazionale.

Si comincerà il 13 giugno con il southern rock dei veterani Lynyrd Skynyrd (quelli di “Sweet Home Alabama”, tanto per intenderci), per proseguire poi con altri due appuntamenti hard rock: il 26 giugno saliranno sul palco gli Incubus, mentre i Wolfmother saranno i protagonisti della serata del 10 luglio con il loro sound psichedelico.

Nel corso degli appuntamenti successivi la programmazione si farà sempre più eclettica: l’11 luglio saliranno sul palco i redivivi Garbage, in Italia per presentare il loro quinto album Not Your Kind of People, mentre il giorno dopo Vigevano ospiterà nientemento che il modfather Paul Weller, impegnato nella promozione del suo nuovo album Sonik Kicks. A seguire, due icone dello stile afroamericano: Ben Harper e la sua band saliranno sul palco il 18 luglio, seguiti il 19 da Lenny Kravitz. Gran finale negli ultimi tre giorni della rassegna: il 22 luglio un appuntamento da non perdere per gli amanti dei virtuosismi chitarristici con la all star band G3 (composta da Joe Satriani, Steve Vai e Steve Morse), il 23 luglio toccherà al pop raffinato di James Morrison e infine il 24 luglio chiuderà la kermesse Mika.

Tra tutti gli appuntamenti ci sentiamo di segnalarvi in particolare il concerto di Ben Harper, che sarà protagonista di un delicato set acustico, durante il quale riproporrà brani dalla sua intera discografia. Oltre alla data di Vigevano, il cantautore californiano sarà anche protagonista di altre quattro date in Italia: il 20 luglio all’Anfiteatro Camerini di Piazzola sul Brenta (PD), il 22 all’Imola Rock di Imola (BO), il 23 all’Ippodromo le Capannelle di Roma e il 25 all’Anfiteatro Antico di Taormina (ME).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *