Mondadori: utile netto 2011 Capogruppo a riserva

Destinare l’utile netto 2011 della Capogruppo a riserva straordinaria. Questo è quanto proporrà all’Assemblea degli Azionisti il Consiglio di Amministrazione di Mondadori S.p.A., ragion per cui nel 2012 a valere sull’esercizio 2011 gli azionisti della società non riceveranno alcun dividendo. In particolare, Mondadori S.p.A., quotata in Borsa a Piazza Affari, ha archiviato il 2011 con un utile netto consolidato in crescita del 17,8%, dai 42,1 milioni di euro al 31 dicembre del 2010 ai 49,6 milioni di euro al 31 dicembre dello scorso anno.

Quindi, nonostante la crescita robusta dei profitti Mondadori S.p.A. con una nota ha fatto presente come la scelta di destinazione dell’utile a riserva straordinaria sia finalizzata a rafforzare la struttura finanziaria e patrimoniale della società anche tenendo conto di quello che è l’attuale scenario di mercato. Riguardo agli altri indicatori economici dell’esercizio 2011, Mondadori ha archiviato i dodici mesi con un fatturato consolidato in contrazione del 3,1% a 1.509,8 milioni di euro rispetto ai 1.558,3 milioni di euro al 31 dicembre del 2010.

Giù anno su anno anche il margine operativo lordo, che passa da 140,2 milioni di euro a 130,4 milioni di euro con un calo del 7%. Per quel che riguarda l’evoluzione prevedibile della gestione, Mondadori S.p.A. con un comunicato ha fatto presente come relativamente al primo bimestre del 2012 il trend dei consumi, legati al mercato di riferimento, si mantenga sensibilmente negativo ed in linea con gli ultimi mesi dello scorso anno. Ciò nonostante, ad oggi Mondadori, grazie anche ad azioni di riduzione di quelli che sono i costi operativi, confida nel raggiungimento per l’esercizio in corso dei livelli di redditività conseguiti lo scorso anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *