Cinema e cibo: gli spaghetti con le polpette di Lilli e il vagabondo

A volte i nostri bimbi fanno i capricci a tavola e dobbiamo inventarci sempre cose nuove per invogliarli a mangiare. La televisione in questo caso può diventare una nostra preziosa alleata in quanto spesso le piccole birbe sono portate a volerla imitare.

Un gustoso primo piatto, bello, sostanzioso e gustoso, che certamente solleticherà l’appetito dei vostri figli sono gli indimenticabili spaghetti con le polpette di Lilli e il Vagabondo. Questo cartone animato ha accompagnato diverse generazioni ed è tutt’oggi un grande classico presente in molte delle nostre librerie. Impossibile dimenticare la scena cult della storia, durante la quale il cagnolino randagio Biagio porta la dolcissima Lilli a mangiare sul retro di un ristorante italiano. Tony, l’amico cuoco dallo spiccato accento napoletano, visto il randagio in compagnia della graziosa cagnetta, prepara subito un tavolo per due con tanto di tovaglia, grissini, candela e menù dal quale il cagnolino sceglie la portata. Complice la romantica musica della fisarmonica, del mandolino ed un lungo spaghetto i dolci cagnolini si trovano muso a muso e scocca la scintilla dell’amore, tanto che il romantico randagio concede l’ultima gustosa polpettina alla graziosa cockerina.

Per preparare gli spaghetti speciali con polpettine di carne visti nel film, la ricetta ed il procedimento sono davvero semplici e il risultato è assicurato. Per la preparazione delle polpette munitevi dei seguenti ingredienti: 100 grammi di carne di suino tritata, 100 grammi di salsiccia di maiale, 50 grammi di mortadella, 30 grammi di mollica di pane rafferma, 50 grammi di Parmigiano Reggiano grattugiato, 1 uovo intero, 2 cucchiai di prezzemolo tritato, una punta di cucchiaino di noce moscata, sale e pepe quanto basta.

Procedimento: con l’aiuto di un mixer tritate la mortadella e il pane in modo da ottenerne pezzettini molto piccoli. In una terrina mettete il tritato e la salsiccia privata del budello e man mano tutti gli ingredienti, incorporandoli lentamente fino ad ottenere un composto compatto ed omogeneo. Mentre fate riposare l’impasto iniziate a preparare il sugo per gli spaghetti, una comune salsa di pomodoro. Cominciate soffriggendo in una pentola 4 cucchiai d’olio d’oliva, mezza cipolla ed uno spicchio d’aglio tritati; una volta che si saranno dorati, aggiungete 750 ml di passata di pomodoro e portate a bollore. Mentre il sugo si cucina, riprendete il composto per le polpette ed iniziate a comporre delle palline della misura che più vi aggrada, avendo cura che risultino ben compatte onde evitare che si spacchino durante la cottura. Versate quindi le vostre polpette nel sugo e lasciatelo sobbollire a fuoco molto lento per 30-40 minuti in modo che si insaporisca per bene. Pronto il sugo, non resta che cucinare gli spaghetti secondo il metodo classico: basterà versarli quindi in abbondante acqua salata ed attendere che raggiungano una cottura al dente. Incorporate infine gli spaghetti con il sugo avendo cura che il tutto si amalgami per bene e servite in un piatto da portata mettendo in bella vista le polpettine.