Nuovo iPad: la promessa del 4G è ingannevole

Il nuovo iPad ha raggiunto gli appassionati da, ormai, molti giorni. Non tutti, però, sono soddisfatti del tablet di casa Cupertino. I motivi sono svariati, vi abbiamo già parlato di allarmanti problematiche come la scarsa ricezione Wi-Fi,  la batteria che impiega troppo tempo per ricaricarsi del tutto, ed anche dell’indicatore non tarato nel giusto modo.

Insomma, le lamentele degli utenti echeggiano in tutto il mondo del web e non solo. Le persone , però, prendono di mira anche il 4G del nuovo iPad.

Questa volta non si tratta di una problematica di funzionamento, ma di un messaggio ingannevole lanciato dalla Apple sul tablet di ultima generazione. La Australian Competition and Consumer Commission ha accusato casa Cupertino per aver inserito la sigla 4G LTE su tutte le scatole del nuovo iPad. I più informati, però, sapranno che questo tipo di connessione funziona solo in America. L’accusa dell’ACCC è molto chiara: Apple inganna gli acquirenti promettendo un servizio che, in realtà, non può essere sfruttato. La problematica non riguarda solo l’Australia, ma anche la nostra Europa. La Apple deve evidenziare questo limite ai clienti che credono di acquistare un iPad e poter navigare sotto rete 4G. La mela, ovviamente, risponde affermando che l’innovativo tablet ha i mezzi per collegarsi alla rete 4G, quindi la sua dichiarazione non è ingannevole.

Casa Cupertino, inoltre, ha tranquillamente affermato che le persone non soddisfatti dal nuovo iPad possono chiedere il rimborso. L’azienda, dunque, non sembra essere intenzionata a modificare le diciture che, senza dubbio, possono confondere gli acquirenti.

Voi cosa ne pensate, da che parte vi schierate?