Europa League: super Bilbao, bene Atletico Madrid e Sporting

Sarà anche la seconda competizione continentale in ordine d’importanza, ma l’Europa League regala ad ogni turno sorprese, emozioni e parecchi gol. Nelle gare d’andata dei quarti di finale, lo spettacolo più grande è andato in scena a Gelsenkirchen, dove l’Athletic Bilbao ha trionfato sullo Schalke con un 4-2 che ipoteca la qualificazione.

La squadra di Bielsa (osservato speciale dell’Inter) riesce a dare spettacolo anche in terra tedesca e passa in vantaggio con il solito Llorente, bravo a raccogliere una corta respinta del portiere Hildebrand su tiro di Susaeta.

Pochi secondi più tardi però, è già pareggio con Raul, che anticipa tutti sul cross di Uchida tagliando sul primo palo. L’attaccante spagnolo punisce nuovamente i suoi connazionali al 60′, quando scarica un sinistro al volo perfetto appena fuori area. Non basta però, perché i baschi reagiscono con veemenza e vanno in gol altre tre volte nel giro dei  venti minuti finali: Llorente firma la sua doppietta con un colpo di testa, De Marcos ribadisce in rete dopo un’altra respinta del portiere e Muniain finalizza al meglio un contropiede iniziato da Susaeta.
La Spagna si aggiudica il doppio confronto contro la Germania, visto che anche l’Atletico Madrid riesce a fare risultato pieno contro l’Hannover. Non senza difficoltà, nonostante il vantaggio firmato da Falcao dopo nemmeno dieci minuti; il senegales Diouf riporta in parità i teutonici, e solo una prodezza di Eduardo Salvio nel finale consegna la vittoria agli iberici, tenendo però apertissima la qualificazione in vista del ritorno.
L’unica spagnola a steccare è il Valencia, che deve arrendersi in casa dell’Az Alkmaar, squadra che ha giustiziato l’Udinese agli ottavi. Holman porta in vantaggio gli olandesi in chiusura di primo tempo con un tiro al volo spettacolare con assist direttamente dal corner. Topal pareggia con un colpo di testa preciso in avvio di ripresa, ma l’Az chiude sul 2-1 con la deviazione vincente di Mertens su assist dello scatenato Holman.

Stesso risultato anche tra Sporting Lisbona e Metalist, con i portoghesi avanti di due gol grazie alla zampata di Izmailov ed al sinistro su punizione di Insua. Gli ucraini tengono in vita le possibilità di qualificazione con il rigore trasformato da Cleiton Xavier poco oltre il 90′.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here