“I Gemelli” diventano tre: Eddie Murphy nel sequel della storica commedia con Arnold Schwarzenegger e Danny DeVito

In seguito ad un esperimento scientifico Mary dovrebbe concepire un figlio dall’intelligenza e dalle capacità fuori dal comune. A nascere però sono due gemelli totalmente diversi l’uno dall’altro: Julius e Vincent. Separati dalla madre a cui viene comunicata la morte prematura del nascituro, i due bambini vengono affidati a persone diverse.

Molti anni dopo Julius è diventato un omone intelligente ma molto ingenuo, che dopo la scoperta dell’esistenza di un fratello gemello, abbandona Midway alla volta di Los Angeles, per raggiungerlo e conoscerlo. Qui incontra Vincent, un ometto tozzo e molto vivace, cresciuto in orfanotrofio e solito a vivere alla giornata con piccole truffe e imbrogli. Dopo l’incontro i due partiranno per un’altra ricerca, accompagnati da Linda, fidanzata di Vincent, e dalla sorella di lei Marnie, di cui Julius si è innamorato al primo sguardo.

Questa è la trama de “I Gemelli“, una delle commedie più famose di Ivan Reitman, che vede protagonisti Arnold Schwarzenegger e Danny DeVito, rispettivamente (e ovviamente), nei panni di Julius e Vincent. Prima pellicola comica nella carriera di Schwarzenegger, il film fu un vero successo incassando più di 200 milioni di dollari, a fronte delle spese che non superavano i 20.

A distanza di quasi venticinque anni dalla sua uscita (1988), la Universal Pictures e la Montecito Pictures sono in trattative con i due protagonisti per realizzarne un seguito, intitolato “Triplets“. La storia dovrebbe riunire i due straordinari gemelli ad un terzo fratello di cui si ignorava l’esistenza. La sconvolgente notizia lo sarà ancora di più quando si scoprirà che la persona misteriosa è un uomo di colore interpretato da Eddie Murphy.

Il film è ancora alla ricerca di un regista, mentre Reitman sembra confermato alla produzione insieme a Joe Medjuk, Tom Pollock e Ali Bell. Attualmente la produzione è alla ricerca anche di sceneggiatori per sviluppare il soggetto.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here